giovedì 29 maggio 2008

La credibilità del camminare

Stanotte occhietti aperti da mezzanotte e mezzo alle tre. Male al pancino.

Si addormenta, poi però si risveglia subito e si contrare dal dolore. Forse sono i pomodori, che è l'unico variabile-cibo che al momento parrebbe correlata (scartati i pisellini) al fenomeno.

Mio figlio mi insegna molto. Mi ha insegnato per esempio che per farlo addormentare non importa camminare piano-piano-piano, anzi, si deve camminare naturalmente, proprio come se si stesse facendo altro (e se si fa altro è pure meglio). Più la camminata è credibile e meglio si addormenta. C'era scritto paro-paro nel libro di Esther Weber. Tanto di cappello.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...