giovedì 26 giugno 2008

Eco cacca (al tempo dei porci eran sospiri...)

Lo diceva la mia nonna quando, da piccolo, mi scappava un rutto. Non c'entra molto con la cacca ma sempre di tabù si tratta. Al proposito non posso che consigliare 2 classici del (rispettivo) genere: Elogio del rutto di Jonathan Swift e Merda! di Giovanni Franzoni.

Ho comprato questi pannolini e devo dire che ci troviamo benissimo. Si tratta di un pannolino monouso ecologico.

L'azienda dichiara:
- è prodotto nel pieno rispetto dell’ambiente e della salute del bambino, perchè non è trattato chimicamente per lo sbiancamento della cellulosa e non vengono utilizzate resine sintetiche altamente inquinanti
- è costituito da fibre di pura cellulosa vegetale e protegge la pelle del bambino in maniera naturale
- è assolutamente anallergico ed evita qualsiasi forma di dermatite e arrossamento
ha una forma anatomica corretta, chiusure laterali confortevoli e regolabili
perciò possiede un’ottima vestibilità

L'azienda afferma di avere primeggiato nel famigerato Öko test e in rete si trovano conferme a questa cosa. Insomma, pare proprio che siano seri. Addirittura la confezione, una volta usata, può essere gettata nell'organico.

Da quella che è la mia esperienza sono prodotti affidabili e buoni per il bambino. Per chi stesse cercando un'alternativa un po' meno impattante dei soliti Pampers & co., questa è sicuramente una scelta da prendere in considerazione.

Ovvio, sì, chiaro, la cosa migliore è seguire la tecnica di Laurie Boucke che ha i suoi seguaci anche in Italia ma... ci vuole calma, non siamo preparati sempre a tutto. Vivere nella realtà è affrontare le cose, ed essere sempre ecogenitori non è semplicissimo, ma ci proviamo, ci tendiamo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...