martedì 24 giugno 2008

Il giusto mezzo?

Sleeping baby
Sì, a vederlo così è davvero beato.

Come ogni dinamica umana -non necessariamente per perorare la causa degli psicologi transazionali- anche la questione ciuccio si è stabilizzata su un compromesso valido per entrambi. A Samu viene proposto il ciuccio solo come estrema ratio in caso di:
- richiesta eccessiva di cibo (oltre i 50 minuiti)
- agitazione con suzione di tutto ciò che capita alla portata della bocca (mani, braccia, pezzi di parenti, vestiti, asciugamani ecc.).

In questo modo la cosa funziona perché il ciuccio rimane comunque una misura estrema (e quindi molto limitata nel suo utilizzo) e non sostituisce altre strategie di ascolto e relazione di noi con lui.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...