giovedì 4 dicembre 2008

Si torna "al pezzo"!

Controluce
In questi mesi siamo arrivati alle soglie dell'inverno attraverso alcune tappe fondamentali, su tutte la riorganizzazione della vita dovuta al fatto che Paola è rientrata al lavoro. Di buona lena i nonni si sono organizzati per darci una mano e a settimane alterne Samuele sta con quelli di Lucca e quelli di Genova (che si fanno quindicinalmente una gita in Toscana).
Essere messi da soli di fronte a un qualsiasi fatto da gestire in autonomia mette in moto le risorse, l'istinto e l'esperienza di una persona. Per i nonni è così. Dover "gestire" il nipotino dalle 8:30 alle 16:30 senza la presenza-controllo mia o di Paola è un modo per crescere, riattivare vecchie parti di sé, trovare un modo individuale di entrare in contatto con lui.
È bello vedere il modo in cui la tua (di padre ma anche di madre) non-presenza finisce per farti perdere il controllo delle cose, è bello lasciarsi andare e consentire agli altri di fare "a modo loro". Non so.... Io lo vivo come un distacco dal rischio della dipendenza, dell'autoproclamazione profetica che è pericolo per molti: "Solo io lo capisco, solo con me si calma, solo se ci sono io sta bene, solo io so come trattarlo, solo io so come fare le cose nel modo giusto".
Essere costretto a lasciare Samu ai nonni, in questi mesi, mi ha regalato la possibilità - pur in linee e confini chiari stabiliti da me e da Paola - di farmi da parte, veder crescere il rapporto fra nonni e nipote e imparare, sì: imparare.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...