lunedì 26 settembre 2011

Little alien

Questo post è in qualche modo off topic, non si parla di mio figlio. Si parla però (in qualche modo) del suo papà

Io al MomCamp 2011: un papà in mezzo a un mammodromo colorato, I'm a little alien, sì, non capivo se ero un pesce fuor d'acqua o nel bel mezzo del mio elemento naturale.

A pochi passi dal luogo del raduno ho cominciato a sentire un po' l'emozione, lo confesso. Tanta gente, sorrisi, la proverbiale paura adolescenziale di essere impacciati.

Mi son piaciute l'energia e la solarità di chi c'era.

Vista coi miei occhi quest'esperienza mi ha sorpreso. Il mondo dei genitori blogger mi piace moltissimo perché trovo persone che sanno scrivere bene e la cantano giusta. Eserci di persona mi ha fatto toccare con mano le cose in comune: voglia, forza, entusiasmo, determinazione.

Il giorno dopo leggo tanto entusiasmo nei blog di chi ha partecipato, leggo anche quelche post che sa di occasione mancata.

Perché? È questa benedetta determinazione delle donne che - secondo me - dipinge i resoconti ombrosi, quella determinazione che ha fatto sì che moltissime (uso il femminile perché tanto l'unica declinazione maschile tra le relazioni era la mia) mamme abbiano interpretato il tema ("il futuro delle mamme online e non solo") come ipotesi di un futuro professionale tracciato grazie all'attività di blogger. Molte già lo fanno del resto. Il tema in sé però non comportava in maniera automatica questa strada. Di fronte a un tema aperto il senso di insoddisfazione è frutto della determinazione a proseguire un'attività che - evidentemente - entusiasma e che molte vogliono scegliere come mestiere. Quasi una ricerca di indicazioni più pratiche, più operative; quasi come se il tema del MomCamp fosse già stato superato con un balzo: noi sappiamo quale futuro vogliamo, aiutateci a costruirlo. Ben più di un interrogarsi sul futuro!

Lancio l'idea per il prossimo passo: workshop?

Alcuni degli interventi mi hanno fatto risuonare qualcosa, altri meno. Ciò che però mi ha fatto risuonare l'anima al completo sono state le persone. Un po' pesce fuor d'acqua lo ero (le mamme online giustamente rivendicano un'identità di genere che nel quotidiano è difficile da esercitare, a partire dai congedi per maternità) ma rimanere in posizione defilata mi ha lasciato il tempo per sentire le cose e percepirne la bellezza.

C'è un piccolo movimento, c'è un'epoca che ha un nuovo protagonista, c'è una tecnologia che è stata interpretata al meglio. Spero solo che all'inevitabile incontro con le aziende i protagonisti di questo movimento arrivino preparati, solidi e tenaci. Le aziende dal canto loro  hanno ancora tanta strada da fare, quelli del marketing, quelli della comunicazione, gli amministratori delegati... Chissà che non si possa ipotizzare un MomCamp 2012 in cui le aziende vengono a chiedere cosa e come vogliamo i prodotti.

Mi sento di dover ringraziare col cuore chi ha organizzato il tutto, chi c'era e chi ha dispensato sorrisi. Io per parte mia, tanto a mio agio con un microfono in mano, tanto prudente senza, ho vissuto una bella giornata e spero che tutta quell'energia si trasformi in forza. Una forza che andrà a beneficio sia di chi non c'era ma è comunque parte del gioco, sia di tutti gli altri. Un'organizzazione sociale che consideri la maternità un fatto sano e reale della vita è un miglioramento per tutti, nessuno escluso.

Essere l'unico maschio relatore (ma non l'unico partecipante registrato), essere un'anomalia, è stato un piacere, ma al di là dei dati oggettivi che mi vogliono quale altra metà del cielo, io c'ero perché mi sento parte di una categoria più ampia, che è quella dei genitori che si affidano alla rete per parlare, condividere e confrontarsi.

9 commenti:

  1. Ciao carissimo,
    sono la mamma di tre bimbi piccoli e ti leggo con piacere perche' mi dai spunti di riflessione sul modo di rapportarmi a mio marito nella gestione dei bambini...insomma, e' sempre utile ascoltare le riflessioni sulla vita di genitore vista con gli occhi di un papa'!
    un bacione e a presto!

    RispondiElimina
  2. Ciao pater, ti ho visto al camp e devo dire che non conoscevo il tuo blog, ma adesso mi sto rifacendo. Mi sei piaciuto un casino, non te l'ho detto lì per lì, ma te lo dico adesso, spero valga lo stesso. Bella presentazione e bello l'interrogativo. Hai un tono molto simpatico e coinvolgente. Bravo papà! ;)

    RispondiElimina
  3. una bella anomalia direi, complimenti che 'ste mamme alle volte se la cantano e se la suonano un po' troppo. eravamo anche seduti vicini nella prima mattinata, averlo saputo prima potevo darti il tormento!

    RispondiElimina
  4. ma perchè, non ti sei accorto del brusio di scandalo che si è sollevato nella platea quando hai detto che uno dei motivi per cui le mamme vanno sul web è per esibizionismo? OOoooooohhhhh! avrei voluto registrartelo, uno spasso!
    Io il mio "bravo" te l'ho detto di persona, continuerò a seguirti... e sappi che siamo tutte qui a osservarti via ethernet... ;-)

    RispondiElimina
  5. chiedo venia, non ti conoscevo, il web è grande. sono entusiasta della tua presentazione, sopra le righe, sotto, in mezzo: decisamente originale, non sei passato inosservato (come volevi, come volevamo)
    apprezzo questo post, condivido la voglia di andare oltre: non credo che le mamme blogger sappiano tutte cosa fare e dove andare, di sicuro chiedono informazioni e una condivisione che è ancora lontana da venire.
    A presto rileggerti!

    RispondiElimina
  6. Ero al MomCamp ed ero tra quelle che si sono spellate le mani ad applaudirti. Bell'intervento (fresco, dinamico, divertente e pungente quanto basta) e bellissimo blog. Mi sto perdendo (in senso buono) nella lettura dei tuoi post. Grazie, torno a perdermi tra le tue pagine.

    RispondiElimina
  7. Ciao ho visto il tuo bellissimo blog e ti contatto perchè lavoro nella redazione del programma "Romanzo familiare", in onda su Tv2000.
    Siamo alla ricerca di famiglie disposte a raccontare la propria quotidianità. Se sei interessato, o conosci qualcuno a cui potrebbe interessare, puoi scrivirci a romanzofamiliare@tv2000.it
    Grazie mille

    RispondiElimina
  8. Wow, doppio e triplo W-O-W!!!
    Grazie davvero, questi complimenti mi fanno strapiacere e mi obbligano a non deludervi mai... :-)

    Quanto alla tv ringrazio moltissimo ma per adesso preferisco passare il turno.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...